salta al contenuto

Certificato generale del casellario giudiziale

Cos'è

Il certificato generale riporta la “storia” giudiziaria del richiedente, in quanto riporta tutte le iscrizioni conseguenti a provvedimenti giudiziari definitivi a carico di una persona fisica in materia penale, civile ed amministrativa.

Ha validità di sei mesi dalla data del rilascio.

Dal 1 gennaio 2012 i certificati rilasciati dal casellario sono validi ed utilizzabili solo nei rapporti con soggetti privati. Nei rapporti con le amministrazioni pubbliche, invece, i certificati sono sostituiti obbligatoriamente da autocertificazioni (art. 40 DPR 445/2000 come modificato dall’art.15 legge 183/2011).

Normativa

Artt. 3 e 24 D.P.R. 313/2002 - Testo Unico sul Casellario

Chi può richiedere

L’interessato o un suo delegato; il genitore che esercita la potestà o il tutore, per i minorenni e gli interdetti.

Dove

Ufficio del casellario

Piano terra

NB: Il certificato del casellario giudiziale può essere richiesto in qualsiasi ufficio del Casellario presso le Procure della Repubblica, a prescindere dal luogo di nascita o di residenza.

Come si richiede

Il certificato deve essere richiesto depositando allo sportello o inviando via posta:

  • l’apposito modulo;
  • la fotocopia del documento di identità non scaduto o, se straniero extracomunitario, copia del permesso di soggiorno o del passaporto con visto d’ingresso in corso di validità;
  • le marche da bollo e i diritti dovuti;
  • la delega firmata dall’interessato e la fotocopia della carta di identità di entrambi (nel caso in cui la domanda non sia presentata direttamente dall’interessato).

Per le richieste via posta: il destinatario deve coincidere con la persona a cui si riferisce il certificato. Alla domanda è necessario allegare una busta compilata con l’indirizzo del richiedente ed affrancata per la risposta.

Tempi

I certificati richiesti con urgenza sono rilasciati in giornata.

I certificati richiesti senza urgenza sono rilasciati il giorno dopo la richiesta.

Costi

  • Una marca da bollo da € 19,87 per diritti di certificazione se il certificato è richiesto senza urgenza (23,74 se il certificato è richiesto con urgenza)

Per i certificati ad uso concorso, volontariato e emigrazione non è necessaria la marca da € 16,00 ma solo quella da € 19,87.

Il rilascio all’interessato è gratuito quando il certificato è richiesto:

  • per essere esibito nelle controversie di lavoro, previdenza ed assistenza obbligatoria (art. 10 L. 533/73)
  • per essere esibito nelle procedure di adozione, affidamento di minori e affiliazione (art. 82 L.184/83)
  • per essere unito alla domanda di riparazione dell’errore giudiziario (art. 176 disp. att. c.p.p.)
  • per essere esibito in un procedimento nel quale la persona è ammessa a beneficiare del gratuito patrocinio (art. 18 D.P.R. 115/2002)

Altri casi di esenzione dal bollo sono elencati nel D.P.R. 642/72, tabella allegato B.